Aumentare vendite, clienti e profitti con il blog aziendale: è possibile?

soldi - immagine introduttiva all'articolo come aumentare vendite e profitti con il blog aziendale Negli articoli precedenti abbiamo visto come aumentare vendite e profitti con il sito web aziendale e grazie ad un piano di marketing strategico .

Oggi voglio parlare in maniera approfondita del ruolo del blog aziendale in un piano di marketing strategico. Ma soprattutto voglio rispondere a domande che spesso ti sarai fatto anche tu:


“come può essermi utile il blog aziendale per aumentare vendite, clienti e profitti?”
“davvero posso aumentare vendite, clienti e profitti con il blog aziendale?”

(se invece non te le sei fatte non continuare a leggere e passa oltre)

Se invece ti interessa ottenere tutte le informazioni di base che ti servono per

  • capire come il blog aziendale può aiutarti ad incrementare le vendite, il numero di clienti e ad ottenere alti profitti…

  • sapere cosa fare PRIMA di creare un blog aziendale…

  • EVITARE l’errore fatale che il 9o% degli imprenditori commette prima di aprire il blog aziendale…

    …allora prenditi solamente 7 minuti, mettiti comodo e facciamoci una chiacchera. Mi raccomando…leggi l’articolo tutto d’un fiato!

Aumentare le vendite, i clienti e i profitti con il blog aziendale: è possibile?


Aumentare clienti, vendite e profitti con il blog aziendale
Utilizzare il blog aziendale nel tuo piano di marketing potrebbe essere molto importante perchè porterebbe tutta una serie di vantaggi. Sicuramente è uno strumento di marketing che può essere molto utile ad aumentare le vendite del tuo prodotto/servizio.

Uso il condizionale perchè la vera risposta alle domande di prima è DIPENDE.

Vediamolo nel dettaglio.

  • Con un blog puoi diventare produttore di contenuti tuoi invece che condividere quelli degli altri. Diventi uno scrittore, diventi l’esperto che scrive le cose utili. Diventi il punto di riferimento per le persone che stanno cercando una soluzione.
  • Questo porta il potenziale cliente a fidarsi maggiormente di te. Porta il cliente ad essere abituato alla tua faccia alla tua presenza. Lo porta ad aprirsi.
  • Praticamente quando ti contatta già sa che cosa puoi fare per lui, come puoi farlo, perchè scegliere te e non i tuoi competitor diretti o indiretti.

Perchè bisogna mappare i processi ricordi? Se ti metti a mappare bene il processo di acquisto vedi che il tuo cliente 95 volte su 100, prima di acquistare qualsiasi cosa, va alla ricerca di informazioni su:

  • come funziona quella cosa che potrebbe risolvere il suo problema
  • quante cose ci sono che fanno quella cosa e risolvono quel problema
  • quante e quali persone ne parlano
  • cosa dicono queste persone
  • che informazioni ci sono che lo possono aiutare a risolvere i suoi dubbi (non gli va di perdere tempo)
  • storie sulla cosa che vuole comprare

E attenzione, questo è solamente quello che il cliente cerca consapevolmente quando digita sul motore di ricerca una parola chiave.

In realtà lui sta cercando delle sensazioni rispetto a quell’ aspetto/informazione del problema/potenziale soluzione.

Non sta cercando delle guide, non sta cercando semplicemente come fare per.

Spesso il cliente sta cercando tranquillità rispetto ad una scelta. Sta cercando emozione dentro un acquisto di un prodotto fisico.

  • Sta cercando sicurezza e una persona di fiducia quando ricerca un agente immobiliare.
  • Sta cercando di realizzare i propri sogni e affermare la propria personalità quando cerca informazioni su come aumentare le vendite,i clienti e i profitti con il blog aziendale.
  • Sta cercando uno stato emotivo che il prodotto-servizio deve portargli.
  • Sta cercando qualcuno che lo aiuti ad andare nella direzione che desidera.

Quindi il tuo blog ti avvicina al tuo cliente come poche altre cose riescono a fare. 

Non sei più un enciclopedia. Ma diventi il punto di riferimento perchè la comunicazione raggiunge un livello di emotività a cui si sarebbe potuto arrivare soltanto tramite anni di conoscenza.

Non sei più il tipo sconosciuto che lo ha contattato a freddo o che gli vuole ammollare qualcosa. Diventi quello che ha il blog interessante, che scrive bene, una faccia già vista e familiare con cui ha già parlato, una persona di valore con cui ha già parlato di problemi e di valori.
Quando viene da te è più disposto a comprare!

NON MALE VERO?

In sostanza il blog aziendale ti permette di sostituire un intero pezzo di percorso che il cliente fa per venire da te.

NOTA BENE. Qui ti faccio un piccolo appunto. Internet, con blog, social e tutto quello che ne è derivato, ha amplificato e sostituito dei processi che avvengono nella realtà. Le dinamiche che regolano i mercati SONO POCHE E SONO SEMPRE LE STESSE dall’era dei tempi del baratto. Internet ha solamente reso possibile e visibile questo su larga scala.
Le persone prima di internet e dei social, si informavano lo stesso, cercavano lo stesso opinion leader, cercavano lo stesso consigli, opinioni di altri, e prodotti, servizi e storie sui prodotti e servizi.

Ora lo fanno ugualmente, ma con strumenti diversi e parlando di cose diverse, con diverse priorità, diverse abitudini e diversi valori.

Il blog funziona perchè risponde perfettamente alle leggi di natura e in più ha tutta una serie di vantaggi collegati alla scalabilità (se scrivo un articolo posso essere trovato potenzialmente da tutti in tempo zero) e alla monitorabilità dei risultati (io posso osservare tutta una serie di dati che mi dicono tantissimo sulla mia clientela abituale e i visitatori del mio sito).

Tutto questo è fantastico e se sei qui forse ne hai già sentito parlare magari da Frank Merenda o Alessio Beltrami. Però magari abbiamo parlato o sei entrato in contatto con me tramite il blog e sei curioso di sapere se penso sia possibile incrementare le vendite con un blog..quindi è giusto che io scriva un articolo per comunicartelo e mi risparmi la fatica di parlarne tre ore in trattativa :D.

La mia opinione è che il BLOG è uno strumento fantastico MA…CI SONO PARECCHI MA.

Questo avviene se sei bravo a scrivere per vendere,se sei una persona degna della fiducia del tuo target,se il tuo prodotto-servizio rispetta le aspettative e per tutta un’altra serie di fattori che vanno esaminati prima.
Bisogna anche saperlo fare perchè non in tutti casi può essere utile e non in tutti i settori.
Dipende dal budget, dal target, dal progetto se è scalabile o no etc..

Non è una cosa che fai un mese e poi basta e non è una cosa che avviene per magia.

Il blog aziendale deve essere uno strumento all’interno di una strategia di marketing di più ampio respiro.


Esempi pratici su Come (e se) usare il blog aziendale per aumentare vendite, clienti e profitti

 

  1.  Se hai un piccolo bar potrebbe non servirti.
    A cosa ti serve un blog aziendale? Le persone prendono tranquillamente il caffè anche senza cercare su internet. Invece potrebbe in questo esserti utile un buon sito di appoggio dove fare direct marketing. Solo dopo aver differenziato la tua attività.
  2. Se invece hai un bar con un prodotto molto differenziato potrebbe avere senso all’interno di una strategia di marketing ben congeniata.
    Ad esempio ho in mente una catena di caffetterie veganstyle. Il blog potrebbe essere utile per fare informazione sui prodotti che si vendono nella catena. Il blog potrebbe essere utile per promuovere i valori e la mission dell’azienda e andare ad intercettare tutti quei vegani che la mattina non sanno come fare colazione. Ma ripeto bisogna saperlo fare.
  3. Se hai un negozio di scarpe potrebbe avere senso fare un blog piccolino, un sito aziendale più discreto con informazioni su come scegliere la scarpa giusta o il prodotto per le scarpe.
  4. Mentre invece se hai un negozio di prodotti che produci tu lo devi assolutamente fare.
  5. Se sei un agente immobiliare ti consiglio caldamente di farlo e di investirci tanto tempo. Da i suoi risultati anche se non è contornato da un sistema di marketing.
    Ti permette di differenziarti dalla concorrenza e avere un strumento di comunicazione proprietario che, nella giusta strategia di sviluppo da ottimi risultati. Se ad esempio cerchi su google “property finder roma”  sicuramente trovi “CasaIdeale Roma” l’agenzia di property finders professionali, che ti permette di comprare casa a roma senza stress, accorciando i tempi di acquisto, avendo un agente immobiliare dedicato. Grazie all’integrazione dell’autoresposnder e di un crm continuiamo a ricevere contatti disposti a comprare il servizio ,anche senza investire molto tempo sul blog.


Dipende in sostanza dal roi potenziale che quest’attività può portare. Quindi devi farti un business plan molto velocemente, almeno per analizzare la potenziale reddività dell’operazione.

Se non sai bene come funziona puoi cercare nel sito o contattarmi per una consulenza iniziale per iniziare a creare un piano di marketing strategico.  Se non sei ancora convinto continua a leggere che fra poco ti svelo consigli pratici per aumentare vendite, clienti e profitti con il blog aziendale.

Aumentare i profitti con il blog aziendale automatizzando i processi del marketing

Il blog aziendale ti permette di creare automatismi, quindi risparmiare su determinati processi aumentando la reddività del marketing.

Come abbiamo visto prima il cliente invece che comunicare faccia a faccia, usare il piccione viaggiatore, guardare la tv o affidarsi ai consigli dei parenti, ora cerca su internet e tra i social. (E’ più complesso di cosi, ma te lo spiego tra poco).

Praticamente ora può cercare su internet “aumentare vendite,clienti e profitti con il blog aziendale” e se ho lavorato bene trova claudiocicchilli.com .

Questo mi permette di scrivere una cosa una volta e farmi trovare da decine di migliaia di persone potenzialmente interessate ai miei servizi. Se sono ancora abbastanza bravo si iscrive qui e tra una cosa e l’altra arriva qualificato alla fine del percorso fatto di e-mail articoli, video, lettura di testimonianze e COMPRA.

Cosa succede quindi?Cosa succede se utilizzi questo strumento di marketing nella tua azienda?

 

>>8 Benefici che otterrai nella tua azienda con il blog aziendale – e che ti permetteranno di incrementare vendite, clienti e profitto<<<

  1. Non devi farti il culo o stressarti per andare in macchina a fare appuntamenti a freddo se sei un libero professionista. Una volta che il tuo blog aziendale sarà funzionante continuerai a ricevere una serie di clienti interessati all’acquisto e già convinti della tua professionalità.
  2. Non devi farti il culo o stressarti per trovare appuntamenti con il titolare delle tue aziende target passando per segretarie o responsabili marketing, perchè magari è proprio il titolare che alza il telefono per chiamarti. Diventerà tutto più veloce, semplice e immediato.
  3. Non devi pagare pubblicità inutile e non misurabile aumentando il roi per ogni cifra investita. Una volta che il tuo blog aziendale sarà attivo potrai calcolare esattamente la reddività di ogni operazione e prevederne il ritorno. Non avrai più quella orribile sensazione di buttare soldi in pubblicità.
  4. Non devi sentirti frustrato nel fare mille trattative con il cliente rispondendo a diecimila obiezioni perchè il cliente saprà già cosa fai e sarà abbastanza convinto.Quando il tuo blog aziendale sarà attivo e pieno di contenuti comincerai a goderti maggiormente la vita e ti sentirai apprezzato come il professionista che sei. Le persone ti riconosceranno e riconosceranno i tuoi collaboratori. Non avrai più la sgradevole sensazione di dover elemosinare quello che ti spetta.
  5. Quando in fase di trattativa emergeranno nuove obiezioni tu potrai scrivere un nuovo articolo e inserirlo nel funnel. Ogni tuo errore o ogni dimenticanza in trattativa non andrà perduta e sarà la base per ogni tua futura trattativa. Raccoglierai testimonianze di persone che hanno già usufruito dei tuoi servizi o comprato da te.
  6. Il blog aziendale ti permette di aumentare il valore percepito del tuo servizio. Non sei più l’agente immobiliare sfigato di quartiere, non sei più l’aziendina di periferia, non sei più il negozietto.. ma sei il professionista che fa i video che risolve un problema e lo comunica come GLI ALTRI NON FANNO.
  7. Il blog aziendale ti permette di prendere decisioni basate sui dati.Alla lunga migliorare la scrittura e tutti i parametri e quindi vendere di più.Ti permette di creare delle procedure e di installare dei sistemi di marketing a risposta diretta nella tua azienda.  Con il blog aziendale potrai pianificare la crescita della tua attività ed evitare quella sensazione fastidiosa di vivere alla giornata stando appresso all’ultimo cliente stronzo.
  8. Puoi inserire dei sistemi di email marketing per prendere il contatto del tuo potenziale cliente, associarlo ad un CRM (un software per gestire le liste clienti), e ottenere maggiori informazioni grazie a strumenti di profilazione che google e facebook mettono a disposizione.




ok tutto bello tutto fantastico tutto preciso. Quindi basta creare un blog aziendale che poi aumentano le vendite e diventiamo ricchi?

OVVIAMENTE NO. Mi pare di essere stato chiaro all’inizio. Queste sono tutte cose che solamente indeterminati casi sono utili e funzionano o vale la pena di investirci tempo e denaro. Seguimi che ora scendo più in profondità e ti do qualche consiglio su come capire se, nel tuo caso specifico, il blog aziendale potrebbe aiutarti ad aumentare vendite e clienti.


CONSIGLI PRATICI PER AUMENTARE VENDITE, CLIENTI E PROFITTI CON IL BLOG AZIENDALE : gli errori e l’amara verità

PRIMA di aprire il blog aziendale con l’intenzione di aumentare le vendite, devi fare quello che spesse volte ripeto in questo mio blog.
Quindi te lo ripeto.

  1. Devi mappare i processi della tua azienda.
  2. Mappare i processi di acquisto del tuo cliente.
  3. Vedere bene cosa desideri per il futuro della tua attività.
  4. Vedere i competitor e..
  5. quanto budget hai a disposizione. 


Solamente dopo aver analizzato e compreso tutte queste cose si può passare alla fase operativa. E non è detto che il blog sia lo strumento che ti permetterà di realizzare i tuoi desideri.

In queste frasi sono racchiusi tutti i consigli di cui ha bisogno per aumentare vendite, clienti e profitto con il blog aziendale o evitarti errori che potrebbero costarti tanto tempo. Ma, oltre a mandarti agli articoli precedenti, voglio fare di più. Ecco per te una lista di domande, alcune di quelle che ti farei prima di iniziare a lavorare insieme. Te le metto in prima persona. Risponditi e fai buon viaggio nel futuro.

  • Come sta funzionando la mia azienda in questo momento?
  • In quante e quali funzioni è organizzata?
  • Chi si occupa di ogni funzione?
  • C’è il reparto marketing?
  • Come è organizzata la comunicazione con il marketing?
  • Cosa sto facendo per il reparto marketing?
  • Quanto budget ho speso nell’ultimo anno per il reparto marketing?
  • Quanto budget ho speso per le altre funzioni?
  • Qual è stato il roi delle operazioni di marketing?

  • Cosa c’è che proprio non ho sopportato di come è andata la mia azienda nell’ultimo anno?
  • Cosa rimpiango invece degli anni passati e che ricordo con nostalgia?

  • Ho perso qualche cliente nell’ultimo anno?
  • Che caratteristiche aveva il mio cliente?
  • Qual è stata la natura del [motivo perdita cliente] secondo me?

  • Sono sopraggiunti nuovi competitor nel mio mercato- settore di riferimento?
  • Che strumenti utilizzano questi nuovi competitor per entrare in contatto con i miei potenziali clienti o ex clienti?
  • Quanto ipotizzo investano in marketing?
  • Che cosa comunicano?
  • Che attributo differenziante possiedono che potrebbe portare il cliente a preferirli a me?
  • Quale potrebbe essere il percorso ipotetico che le persone hanno seguito per andare dal mio competitor?
  • Cosa posso fare per differenziarmi da quello che fanno loro ed attrarre una diversa categoria di persone?
  • Come posso attaccarli?

 

Sulla base delle informazioni raccolte sui competitor, profilazione del cliente target, abitudini d’acquisto del cliente target, intenzioni d’acquisto e sulla base del mio obiettivo a lungo termine, il blog aziendale potrebbe avere un ruolo all’interno del mio piano di marketing strategico?

 

L’ERRORE FATALE SAREBBE non farsi tutte queste domande e altre prima di aprire il blog.Che cazzo ti apri il blog se non sai quello che vuoi fare? Che apri se non sai quanto budget dedicarci? Che cazzo investi se non hai un piano a lungo termine? Che cazzo investi se non sai che processo solitamente usano i tuoi clienti per acquistare il tuo prodotto servizio?A chi pensi di affidarti se non sai che tipo di persona è il tuo potenziale cliente? Che cosa investi se non sai come inserire questo strumento all’interno di una strategia di marketing a lungo termine? Cosa lo apri a fare se non hai un posizionamento chiaro ed efficace?


Nota bene che il mio business non è la consulenza one shot. Se vorrai proseguire avrai costantemente una squadra dedicata a lungo termine fino a risultato raggiunto. Non lascio per strada i miei clienti migliori e con più palle che decidono di crescere e cambiare la propria organizzazione a differenza di tutte le web agency che fanno il sito e scappano, i freelance che fanno lead generation e poi basta. Io ti aiuto ad impostare i processi della tua azienda nel lungo periodo fino ad obiettivo raggiunto mettendoci fino a tre garanzie.

INIZIARE IL BLOG SENZA PENSARE PRIMA A QUESTE COSE NON TI FARA’ AUMENTARE LE VENDITE. Sicuramente se ti sei fatto fare un sito internet o hai speso dei soldi in qualsiasi altra operazione di marketing senza PRIMA ragionare sulla strategia di marketing, ti è già capitato.

Ecco invece gli svantaggi che otterrai se decidi di saltare la parte di analisi strategica.

 

  1. Investi denaro senza vederlo tornare
  2. Lo vedi tornare ma non puoi calcolare il guadagno netto nè tantomeno monitorare l’andamento della campagna (succede con radio, tv, giornali)
  3. La web agency che ti ha fatto il sito non ti segue nel lungo periodo. Hai speso molti soldi per il sito ma non sai come monetizzarlo.
  4. L’agenzia che ti segue la lead generation ti segue per tre mesi. Dopodichè non ottieni più risultati e non sai come andare avanti.
  5. L’agenzia che ti segue la campagna seo e adwords la stessa cosa.
  6. Il copywriter che scrive gli articoli è piatto e non trasmette nulla. Non hai fatto un piano di marketing strategico quindi non sai la funzione che deve avere l’articolo all’interno del blog.Non conosce il tuo cliente target.
  7. Non hai elaborato un posizionamento del blog corretto, non si capisce cosa fai.
  8. Stai bruciando soldi che potresti investire in altro, con un ritorno altissimo.

 

CONCLUSIONE – IL BLOG AZIENDALE TI AIUTERA’ AD AUMENTARE VENDITE, CLIENTI E PROFITTI SOLO SE SAI COME E PERCHE’ FARLO!

Torniamo un attimo alle domande iniziali.

“come può essermi utile il blog aziendale per aumentare vendite, clienti e profitti?”

“davvero posso aumentare vendite, clienti e profitto con il blog aziendale?”

La risposta è “SI SOLO SE SAI COME E PERCHE’ FARLO?”

Riepilogando:

  1. Abbiamo visto i vantaggi potenziali di avere un blog aziendale.
  2. Abbiamo anche visto come un blog aziendale può far aumentare le vendite della tua azienda/attività
    1. vieni riconosciuto come esperto
    2. ottieni la fiducia del cliente
    3. lasci aprire il cliente che è disposto ad ascoltarti
    4. il cliente quindi arriva da te già bello che convinto
  3. Non perdi tempo nelle trattative
  4. Puoi aumentare i prezzi
  5. Puoi controllare i tuoi investimenti in marketing
  6. Puoi marginare di più, avere un roi maggiore
  7. Abbiamo anche visto che fare tutto questo è la fine di un processo di analisi, valutazione e pianificazione che io chiamo marketing strategico. Non puoi buttarti a capofitto senza fare un piano di marketing strategico con annesso business plan. Non puoi.
  8. Devi PRIMA valutare e capire e poi cominciare ad organizzare i processi del marketing e della tua azienda di conseguenza. E non una volta, SEMPRE. O almeno fino a che vuoi fare soldi.

 

Se vuoi sapere con maggiore esattezza se aprire il blog aziendale o meno. Se senti di volere maggiori chiarimenti sulla tua situazione aziendale puoi contattarmi qui e chiedere maggiori informazioni sul check up praticamente regalato che offro all’inizio.

Ti aspetto per cominciare a lavorare insieme a te e realizzare ciò che desideri.

Claudio Cicchilli – Consulente di marketing strategico per liberi professionisti e titolari di p.m.i.

Creatore del metodo Renovatio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.